back  immagini di maria  home

E’ “il più piccolo Santuario Mariano di Roma”. Vi si venera l’immagine della Vergine SS. “ Causa nostrae laetitiae”, dipinta su pietra nel 1690 dal pittore bolognese Domenico Muratori. Il 9 luglio 1796 mosse prodigiosamente gli occhi.. A memoria del celebre prodigio, riconosciuto autentico dopo un rigoroso processo apostolico, l’architetto romano Virginio Vespignani innalzò nel 1851 il piccolo tempio, vero gioiello di arte neo-rinascimentale, che lo stesso autore considerò il suo capolavoro. Il tempietto, dichiarato monumento nazionale d’arte, contiene pitture ad encausto di Costantino Brumidi che, poi, con la stessa tecnica pittorica, affrescò il Campidoglio di Washington e fu definito il “Michelangelo degli Stati Uniti”. Il Tempietto contiene altresì sculture di Luigi Simonetti. L’immagine, veneratissima dal popolo romano, fu solennemente incoronata dal Capitolo Vaticano il 1° novembre 1946. Di questa immagine furono particolarmente devoti S. Benedetto Giuseppe Labre, S. Vincenzo Pallotti, S. Gaspare de Bufalo, S. Massimiliano Kolbe, il beato Bartolo Longo, i Servi di Dio Pio XII e Giovanni XXIII. Chiese e cappelle sono state ad essa innalzate in varie parti del mondo. Il tempietto è affidato alla Primaria Associazione Cattolica Promotrice di buone opere, fondata dal Sommo Pontefice Pio IX nel 1870, che vi ha la sua sede primaria. E’ aperto tutte le sere dalle ore 18 alle 20, per la recita del Rosario. Ogni domenica e feste di precetto, alle ore 19, s: Messa.

La festa commemorativa del prodigio ha luogo la seconda domenica di luglio.